cashback di natale cover

Sentiamo tanto parlare in questo periodo di una serie di nuovi strumenti per incoraggiare la lotta all’evasione sotto forma di incentivi, ad esempio il tanto promosso “cashback” ed in particolare – in questi giorni natalizi – il cosiddetto “Cashback di Natale”.

Infatti con il recente D.M. 24.11.2020 n. 156 è stato definito un regolamento specifico in merito alle condizioni e ai criteri per l’attribuzione delle misure premiali per l’utilizzo degli strumenti di pagamento elettronici.

A partire dal 1° Gennaio 2021 il Decreto prevede un rimborso del 10% a favore degli aderenti che, nel semestre di riferimento, hanno effettuato almeno 50 transazioni con strumenti di pagamento elettronici.

Questo rimborso è calcolato tenendo conto delle transazioni effettuate fino ad un massimo di 150 euro per ogni singola transazione ed è erogato entro 60 giorni dal termine di ciascun semestre.

Durante questo periodo natalizio, però, è stata prevista una fase sperimentale denominata appunto “Extra cashback di Natale”, in vigore dall’8 Dicembre 2020 al 31 Dicembre 2020. Durante questo periodo sarà sufficiente effettuare solo 10 acquisti con strumenti di pagamento elettronici per ottenere il rimborso, come sempre fino ad un massimo di 150 euro per ogni transazione.

Ma come si aderisce al programma?

Innanzitutto occorre scaricare l’App IO ed effettuare l’accesso tramite le credenziali Spid o la Carta di Identità Elettronica

Poi bisogna effettuare la registrazione al programma cashback. Lo possiamo fare anche tramite la banca, l’ufficio postale o gli altri soggetti che emettono carte e app di pagamento.

In fase di registrazione al programma cashback è necessario inserire gli estremi identificativi delle carte di credito, debito o prepagate e il codice Iban sul quale si vogliono ricevere gli accrediti.

cashback di natale app io

cashback di natale – App Io

Vediamo ora gli adempimenti per gli esercenti

Ogni esercente deve verificare se il proprio dispositivo per gli strumenti di pagamento elettronici consente di partecipare all’iniziativa.

Questo è importante perché è necessario aver concluso un accordo con un fornitore dei dispositivi di accettazione di carte e app di pagamento che ha aderito al programma sottoscrivendo una convenzione con la società PagoPA S.p.A.

Questo fornitore è denominato “acquirer convenzionato”. Ad oggi gli acquirer convenzionati sono: sono American Express, Axepta Bnl, Banca Sella, Bancomat Pay, Icrrea, Nexi, Pagobancomat, Poste Italiane, Satispay, Unicredit.

Quali sono gli Esercenti e gli acquisti ammessi?

Innanzitutto diciamo che sono validi tutti gli acquisti in negozi, bar e ristoranti, supermercati e grande distribuzione o per artigiani e professionisti ad eccezione di:
· acquisti effettuati online;
· acquisti necessari allo svolgimento di attività imprenditoriali, professionali o artigianali;
· operazioni eseguite presso gli sportelli ATM (come, ad esempio, le ricariche telefoniche);
· bonifici SDD per gli addebiti diretti su conto corrente;
· operazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito su carta o su conto corrente.

Inoltre partecipano al cashback tutte le transazioni effettuate tramite POS fisici o altri dispositivi fisici di accettazione di pagamenti con:
• carte di credito;
• carte di debito su circuiti internazionali e su circuito PagoBancomat;
• carte prepagate;
• “carte fedeltà”, ovvero carte e app di pagamento connesse a circuiti privati e/o a spendibilità limitata (esclusi, quindi, quelli solo per accumulo punti);
• app di pagamento come, a titolo esemplificativo, Satispay o Bancomat Pay;
• altri sistemi di pagamento, come ad esempio Google Pay e Apple Pay (a partire dal 2021).

La fase sperimentale – Extra cashback di Natale

Come abbiamo anticipato all’inizio, il periodo che va dall’8 Dicembre 2020 al 31 Dicembre 2020 è considerato un periodo sperimentale durante il quale accedono al rimborso gli aderenti che hanno effettuato un numero minimo di 10 transazioni con strumenti di pagamento elettronici. Il rimborso è pari al 10% dell’importo di ogni transazione, fino ad un valore massimo, per singola transazione, pari a 150 euro. Le transazioni rilevanti sono quantificate in misura massima pari a 1.500 euro. Quindi il rimborso massimo spettante è pari a 150 euro.

Il programma cashback dal 2021

Dopo l’Extra cashback di Natale 2020, vediamo ora sinteticamente cosa succederà con l’anno nuovo.

Sono già stati identificati infatti tre periodi, suddivisi per semestri:

· dal 1 Gennaio 2021 al 30 Giugno 2021
· dal 01 Luglio 2021 al 31 Dicembre 2021
· dal 01 Gennaio 2022 al 30 Giugno 2022

Durante ciascuno di questi periodi indicati, gli aderenti che hanno effettuato un numero minimo di 50 transazioni con strumenti di pagamento elettronici potranno beneficiare del rimborso.

Il rimborso sarà pari al 10% dell’importo di ogni transazione e si terrà conto delle transazioni fino ad un valore massimo di 150 euro per singola transazione (le transazioni di importo superiore concorreranno fino all’importo di 150 euro).

Per ogni periodo di riferimento, le transazioni rilevanti saranno quantificate in misura massima pari a 1.500 euro. Quindi il rimborso massimo spettante per ciascun semestre sarà pari a 150 euro.

Il rimborso sarà erogato entro 60 giorni dalla fine del periodo di riferimento.

Il “super chashback”

Infine facciamo un cenno al cosiddetto “Super cashback”, infatti ai primi 100.000 aderenti che, in ciascuno dei periodi semestrali prima indicati, totalizzeranno il maggior numero di transazioni con strumenti di pagamento elettronici (indipendentemente dall’importo) verrà attribuito un rimborso speciale pari a 1.500 euro.

Contattaci

Per maggiori informazioni sul cashback o per scoprire come possiamo aiutarti nella tua attività professionale o imprenditoriale con tutti i nostri servizi, non esitare a contattarci.

 

Inviaci una email

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *